Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci

SELMA - Support to the local agriculture, micro-enterprise and women's and youth empowerment in Tunisia

Tunisia

Stato

Implementazione

Tipologia di aiuto

Interventi sul progetto

Tunisia


Luogo

-

€ 1.348.000
Impegnati
€ 485.000
Utilizzati

Descrizione

Questo progetto, attraverso un approccio integrato e multistakeholder nella gestione territoriale, vuole creare opportunità di formazione e di sviluppo di microimprenditoria realizzando un polo di diffusione dei comportamenti agroecologici nella produzione e nel consumo. Principale gruppo target saranno donne e giovani uomini in condizioni di precarietà, potenzialmente portatori di iniziative imprenditoriali finalizzate alla promozione della filiera corta, dei mercati di prossimità, della biodiversità e di prodotti (anche trasformati) sani, sicuri, equi e nutrienti per tutti, realizzati con metodi innovativi, sostenibili, a basso consumo energetico e idrico. Per loro verranno realizzati percorsi formativi professionalizzanti in tema di produzione agroecologica, trasformazione dei prodotti, commercializzazione e inclusione finanziaria per favorire l'accesso delle iniziative imprenditoriali al sistema dell'economia sociale e solidale. A tale scopo verrà rafforzato il centro di formazione agricola per donne di Chebedda, gestito dall'UNFT - Unione Nazionale della Donna Tunisina, già luogo multifunzionale e di riferimento per tutto il territorio, trasformandolo in un polo di eccellenza in campo agroecologico: al tempo stesso luogo di sperimentazione (di tecniche innovative, di colture sostenibili ad alto valore economico e nutrizionale, di energie rinnovabili) e spazio di formazione professionale in tema di produzione sostenibile e creazione di impresa. Cuore del percorso, l'empowerment di genere per valorizzare il ruolo delle donne, anche attraverso il coinvolgimento delle famiglie in un dialogo sulla condivisione delle responsabilità al proprio interno. Le produzioni, naturali ed ecologiche nel loro intero ciclo (dalla terra al packaging al mercato) realizzate sia presso il centro che dalle microimprese sostenute, verranno raccolte sotto uno stesso marchio di qualità e promosse sul territorio attraverso azioni di marketing creativo e attività di sensibilizzazione nelle scuole e presso la cittadinanza sulle corrette abitudini alimentari, rafforzando la relazione con la comunità circostante. leggi tutto chiudi

Anno Impegnati Utilizzati
2019 € 1.348.000 € 485.000

Finanziatore

Tipo Nome Channel code
Governo AICS - Italian Agency for Cooperation and Development 22000

Esecutore

Tipo Nome Channel code
ONG Nazionali ARCS - ARCI CULTURE SOLIDALI ONLUS 22000

Dati del progetto

  • IATI IDXM-DAC-6-4-011904-01-2
  • CRS Activity identifier2019000284
  • Data inizio prevista 01/09/2019
  • Data di completamento 31/08/2022
  • Tipo di finanziamento Standard grant
  • Flow type ODA
  • Bi/Multilaterale Bilaterale
  • Stato Implementazione
  • Legato/Slegato Slegato

Settori

  • 15170 - Organizzazioni ed istituzioni per l'uguaglianza delle donne 40%
  • 31120 - Sviluppo dell'agricoltura 40%
  • 43040 - Sviluppo rurale 20%

Policy marker

  • Uguaglianza di Genere Obiettivo significativo
  • Disaster Risk Reduction (DRR) Non pertinente
  • Disability Non pertinente
  • Nutrition Non pertinente
  • Aiuto all’Ambiente Obiettivo principale
  • Sviluppo partecipativo e buon governo Obiettivo significativo
  • Sviluppo del Commercio Non pertinente
  • Biodiversità Obiettivo significativo
  • Cambiamenti Climatici Mitigazione Obiettivo significativo
  • Cambiamenti Climatici Adattamento Obiettivo significativo
  • Desertificazione Non pertinente
  • Salute Materno - Infantile Non pertinente

Obiettivi

  • 15.3 - By 2030, combat desertification, restore degraded land and soil, including land affected by desertification, drought and floods, and strive to achieve a land degradation-neutral world
  • 15.9 - By 2020, integrate ecosystem and biodiversity values into national and local planning, development processes, poverty reduction strategies and accounts
  • 2.3 - By 2030, double the agricultural productivity and incomes of small-scale food producers, in particular women, indigenous peoples, family farmers, pastoralists and fishers, including through secure and equal access to land, other productive resources and inputs, knowledge, financial services, markets and opportunities for value addition and non-farm employment
  • 2.4 - By 2030, ensure sustainable food production systems and implement resilient agricultural practices that increase productivity and production, that help maintain ecosystems, that strengthen capacity for adaptation to climate change, extreme weather, drought, flooding and other disasters and that progressively improve land and soil quality
  • 8.6 - By 2020, substantially reduce the proportion of youth not in employment, education or training
-
-
-