Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci

Sostegno allo sviluppo di filiere agroforestali conservative e rigenerative per la protezione del patrimonio forestale e delle risorse naturali del Ka

Uganda

Stato

In corso

Tipologia di aiuto

Interventi sul progetto

Uganda


Luogo

-

€ 145.400
Impegnati
€ 44.400
Utilizzati

Descrizione

Con questo intervento, AICS intende contribuire al programma di riforestazione, conservazione e protezione del patrimonio forestale previsto dal Terzo Piano di sviluppo nazionale 2021-25 dell’Uganda, attraverso un utilizzo rigenerativo delle risorse naturali finalizzato alla crescita economica e alla sicurezza economica delle famiglie. L ’iniziativa sarà realizzata nella Regione del Karamoja, particolarmente esposta ai fenomeni estremi secondari ai cambiamenti climatici: desertificazione, siccità e erraticità delle piogge, che influiscono ulteriormente alla povertà e insicurezza alimentare che caratterizzano la regione. Con questa azione si contribuirà al raggiungimento dell’obiettivo nazionale di accrescere la superficie coperta da alberi dal 9,1 al 15% attraverso la restaurazione del patrimonio di foreste e alberi con interventi di rigenerazione, piantumazione o promozione di filiere agroforestali. In particolare, saranno realizzate attività in 5 maggiori ambiti: 1) conservazione e protezione del patrimonio forestale attraverso il coinvolgimento delle comunità’ e delle autorità locali e nazionali. 2) Promozione e educazione alla protezione e conservazione delle piante attraverso il coinvolgimento delle scuole e delle famiglie con campagne di piantumazione promozionali con specie autoctone con valore commerciale 3) Promozione e sviluppo di filiere agroforestali sostenibili e rigenerative con sostegno alla creazione di consorzi e nascita di imprese commerciali e supporto alla loro crescita e inserimento su mercati locali nazionali e regionali. 4) Riduzione dell’erosione del patrimonio forestale dovuto al taglio per produzione di legna da ardere o a uso domestico attraverso miglioramento della qualità prodotta e riduzione dei consumi. 5) facilitazione all’accesso delle comunità e piccoli medi agricoltori alla carbo-finanza per incentivare e sostenere le iniziative di conservazione e sviluppo delle filiere agroforestali. Questi interventi contribuiscono al “National Determined Contribution (NDC)” ugandese ed ai piani di attuazione dell’agenda verde, e conseguentemente alla resilienza ai cambiamenti climatici. Inoltre, favoriranno un aumento delle superfici piantumate, il ripristino di aree degradate, e conseguentemente una riduzione delle emissioni di CO2. leggi tutto chiudi
Anno Impegnati Utilizzati
2024 € 0 € 44.400
2023 € 145.400 € 0

Finanziatore

Tipo Nome Channel code
Governo AICS - Italian Agency for Cooperation and Development 11000

Channel reported

Tipo Nome Channel code
Governo AICS - Italian Agency for Cooperation and Development 11001

Dati del progetto

  • IATI IdentifierXM-DAC-6-4-012788-01-0
  • AID012788/01/0
  • CRS Activity identifier2023040189
  • Inizio previsto 01/06/2023
  • Fine prevista 31/05/2026
  • Inizio effettivo 30/04/2024
  • Fine effettiva -
  • Canale di intervento Bilateral
  • Stato In corso
  • Tied status Slegato

Settori

  • 31220 - Sviluppo forestale 60.0%
  • 31261 - Legname/carbone 30.0%
  • 31281 - Istruzione e formazione su tematiche forestali 10.0%

Policy marker

  • Uguaglianza di Genere Obiettivo significativo
  • Disaster Risk Reduction (DRR) Obiettivo significativo
  • Disability Non pertinente
  • Nutrition Non pertinente
  • Aiuto all’Ambiente Obiettivo principale
  • Sviluppo partecipativo e buon governo Obiettivo significativo
  • Sviluppo del Commercio Obiettivo significativo
  • Biodiversità Obiettivo significativo
  • Cambiamenti Climatici Mitigazione Obiettivo principale
  • Cambiamenti Climatici Adattamento Obiettivo principale
  • Desertificazione Obiettivo significativo
  • Salute Materno - Infantile Non pertinente

SDGs

  • 13.1 - Strengthen resilience and adaptive capacity to climate-related hazards and natural disasters in all countries
  • 15.1 - By 2020, ensure the conservation, restoration and sustainable use of terrestrial and inland freshwater ecosystems and their services, in particular forests, wetlands, mountains and drylands, in line with obligations under international agreements
  • 15.2 - By 2020, promote the implementation of sustainable management of all types of forests, halt deforestation, restore degraded forests and substantially increase afforestation and reforestation globally
  • 15.3 - By 2030, combat desertification, restore degraded land and soil, including land affected by desertification, drought and floods, and strive to achieve a land degradation-neutral world
  • 15.b - Mobilize significant resources from all sources and at all levels to finance sustainable forest management and provide adequate incentives to developing countries to advance such management, including for conservation and reforestation
  • 2.4 - By 2030, ensure sustainable food production systems and implement resilient agricultural practices that increase productivity and production, that help maintain ecosystems, that strengthen capacity for adaptation to climate change, extreme weather, drought, flooding and other disasters and that progressively improve land and soil quality
-
-
-