Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci

Nutriamo il futuro! «Interventi di sicurezza nutrizionale per un’adeguata alimentazione delle mamme e dei bambini da 0 a 5 anni»

Burkina Faso

Stato

Implementazione

Tipologia di aiuto

Interventi sul progetto

Burkina Faso


Luogo

-

€ 3.410.000
Impegnati
€ 2.046.000
Utilizzati

Descrizione

Il presente progetto ha come obiettivo generale Contribuire al miglioramento dello stato nutrizionale delle donne donne incinte e allattanti e dei bambini sotto i 5 anni nelle regioni di Cascades e Centro-Ouest del Burkina Faso, in linea con le priorità nazionali in materia di lotta alla malnutrizione e strategie di intervento settoriali in corso nel paese e in relazione con l’Obiettivo di Sviluppo Sostenibile 2. In riferimento all’obiettivo specifico si propone Ridurre gli indici di malnutrizione tra le donne incinte e allattanti e i bambini sotto i 5 anni nelle regioni del Centre Ouest e Cascades, con la partecipazione attiva delle comunità, in linea con la Politica Nazionale Multisettoriale di Nutrizione del Burkina Faso, partendo dall’esperienza accumulata negli anni di presenza nel paese e di consolidamento nei settori specifici da parte degli enti proponenti. Il progetto mira a sviluppare delle azioni integrate in vista della replicabilità su ampia scala, in linea con le aspettative ed esigenze delle autorità locali e in sinergia con le altre azioni sui temi proposti.Il presente progetto è così strutturato su tre risultati: 1) Il pacchetto di servizi di prevenzione della malnutrizione e per l'adozione di corrette pratiche di alimentazione e nutrizione diretti alle donne incinte e allattanti e bambini sotto i 2 anni sono applicati a livello comunitario in coordinamento con i centri sanitari di riferimento; intervenendo nello sviluppo di pacchetti di servizi ANJE (alimentazione di bambini e neonati), nella corretta informazione, adottando approcci e misure di rafforzamento del ruolo degli attori comunitari e dei diversi gruppi target. Si rafforzano così gli Agenti di salute di base comunitaria (ASBC) e delle donne interessate, e del personale sanitario che opera nei CSPS. 2) ll pacchetto di servizi di presa in carico per i bambini sotto i 5 anni in situazione di malnutrizione acuta sono applicati a livello comunitario in coordinamento con i centri sanitari di riferimento; che intende sviluppare servizi di presa in carico integrata sulla malnutrizione acuta (PCIMA) e comunitaria (PPCMA) fondando l’intervento sull’utilizzo dell’approccio Surge per il personale sanitario e del perimetro brachiale madre per attori comunitari, ma anche con il potenziamento di dotazioni per le misurazioni antropometriche dei CSPS e fornitura di integratori nutrizionali per i bambini in condizioni di malnutrizione acuta . 3) Le famiglie coinvolte producono e consumano alimenti che favoriscono una buona alimentazione complementare per le donne in gravidanza e in allattamento e i bambini dai 6 ai 59 mesi; in questo risultato si intende migliorare la sicurezza alimentare della popolazione target sviluppando produzioni famigliari sostenibili e diversificate votate principalmente all’autoconsumo e alla creazione di eccedenti per il mercato, con orti famigliari, allevamento di animali domestici su piccola scala e piscicoltura, mobilitando le comunità di riferimento e competenze locali. Il progetto si orienta ai seguenti gruppi di beneficiari diretti: - per R1 e R2 si opererà in 5 Distretti Sanitari (DS) delle Regioni Cascades (2) e Centre-Ouest (3), e 130 CSPS (55 Ca e 75 CO), compresi in un territorio di 24 Comuni (9 Ca e 15 CO), 364 villaggi (167 Ca e 197 CO) 9 settori periurbani (Co), con il seguente target: 146.748 Donne Incinte e Allattanti (Incinte: 61.687, di cui Ca 27.418 e CO 34.269; Allattanti: 85.060, di cui Ca 33.922 e CO 51.138 CO); 85.060 bambini 0-23 mesi (di cui Ca 33.922 e CO 51.138); 100.362 Bambini 24-59 mesi (43.267 Ca e 57.095 CO). - Per il R3 si opererà in 24 comuni, (9 Ca e 15 CO), identificando in essi due organizzazioni paesane (OP) da rafforzare per la produzione di prodotti orticoli e di piscicoltura con un approccio agroecologico. I beneficiari diretti saranno: 1000 famiglie e 48 organizzazioni contadine (548 Ca e 500 CO); 4434 contadini uomini (2200 Ca e 2234 CO); 6090 donne contadine leggi tutto chiudi
Anno Impegnati Utilizzati
2022 € 3.410.000 € 2.046.000

Finanziatore

Tipo Nome Channel code
Governo AICS - Italian Agency for Cooperation and Development 22000

Esecutore

Tipo Nome Channel code
ONG Nazionali PROGETTO MONDO - MOVIMENTO LAICI AMERICA LATINA (MLAL) ONLUS 22000

Dati del progetto

  • IATI IDXM-DAC-6-4-012590-03-5
  • Data inizio prevista 15/06/2022
  • Data di completamento -
  • Tipo di finanziamento Standard grant
  • Flow type ODA
  • Bi/Multilaterale Bilaterale
  • Stato Implementazione
  • Legato/Slegato Legato

Settori

  • 12240 - Nutrizione di base 70%
  • 31161 - Produzioni agricole alimentari 30%

Policy marker

  • Uguaglianza di Genere Non pertinente
  • Disaster Risk Reduction (DRR) Non pertinente
  • Disability Non pertinente
  • Nutrition Obiettivo principale
  • Aiuto all’Ambiente Non pertinente
  • Sviluppo partecipativo e buon governo Non pertinente
  • Sviluppo del Commercio Non pertinente
  • Biodiversità Non pertinente
  • Cambiamenti Climatici Mitigazione Non pertinente
  • Cambiamenti Climatici Adattamento Non pertinente
  • Desertificazione Obiettivo significativo
  • Salute Materno - Infantile Obiettivo principale

Obiettivi

  • 2.1 - By 2030, end hunger and ensure access by all people, in particular the poor and people in vulnerable situations, including infants, to safe, nutritious and sufficient food all year round
  • 2.2 - By 2030, end all forms of malnutrition, including achieving, by 2025, the internationally agreed targets on stunting and wasting in children under 5 years of age, and address the nutritional needs of adolescent girls, pregnant and lactating women and older persons
  • 2.4 - By 2030, ensure sustainable food production systems and implement resilient agricultural practices that increase productivity and production, that help maintain ecosystems, that strengthen capacity for adaptation to climate change, extreme weather, drought, flooding and other disasters and that progressively improve land and soil quality
-
-
-