Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci

Dal campo al mercato (C2M): sostegno integrato alle associazioni agricole e ai giovani produttori dei distretti di Magude, Moamba e Manhiça per la s

Mozambico

Stato

In corso

Tipologia di aiuto

Interventi sul progetto

Mozambico


Luogo

-

€ 1.789.165
Impegnati
€ 1.073.499
Utilizzati

Descrizione

L’iniziativa si svolge nei distretti rurali di Magude, Moamba e Manhiça, nella Provincia di Maputo (Mozambico), in un contesto che negli ultimi anni è stato colpito da una molteplicità di crisi (climatiche, economiche, agricole, sanitarie) che hanno limitato il potenziale di sviluppo agricolo e influito negativamente sul benessere e sulla sicurezza alimentare delle famiglie, prevalentemente dedite ad attività di tipo agricolo, e sulla capacità dei giovani uomini e donne di trovare un’occupazione o di avviare attività generatrici di reddito. Il progetto C2M mira a contribuire al miglioramento della qualità di vita delle famiglie rurali in termini di sicurezza alimentare e di stabilità socio-economica proveniente da attività agricole resilienti e sostenibili grazie al rafforzamento del settore agricolo in un’ottica di adattamento al cambiamento climatico e, nello specifico, ad aumentare le opportunità di accesso al mercato per i piccoli produttori membri di associazioni agricole, con particolare attenzione per giovani donne e uomini, attraverso l’aumento della produttività agricola, la diminuzione delle perdite di produzione e l’aumento delle competenze tecniche. A questo fine, costruendo sull’esperienza consolidata del proponente nel contesto di intervento con progetti di emergenza post-siccità e di costruzione di resilienza a livello rurale, utilizza un approccio multidimensionale e integrato, che si riflette nei tre risultati di progetto: migliora la capacità produttiva di 26 associazioni di piccoli produttori e produttrici grazie ad una maggiore disponibilità di infrastrutture e servizi per l’agricoltura a livello distrettuale, con particolare attenzione alla promozione dell’agricoltura irrigata; riduce la perdita di produzione agricola grazie a installazione di infrastrutture e formazioni su conservazione, trasformazione e commercializzazione; e incentiva la capacità di auto-impresa di 90 giovani anche attraverso l’aumento delle competenze tecniche grazie a corsi e tirocini professionalizzanti. C2M viene realizzato da una rete di partner che comprende una ONG iscritta all’elenco con due decenni di esperienza nei distretti target (Helpcode), una società cooperativa specializzata in sviluppo, gestione formazione su software per analisi e monitoraggio dei dati in contesti vulnerabili (Gnucoop), un’impresa S.p.A che sviluppa e brevetta materiali e prodotti da fonti rinnovabili per l’agricoltura (Novamont), un’istituzione del Governo mozambicano responsabile per lo sviluppo del settore agricolo a livello Provinciale (DPAP, Direzione Provinciale per Agricoltura e Pesca) e da un partner della società civile mozambicana che è un attore riconosciuto nella formazione, mentoring e advocacy in favore dell’imprenditoria giovanile (ANJE). La DPAP è coinvolta direttamente nel progetto come partner, supervisionando il processo di digitalizzazione del formato di raccolta dati agricoli realizzato, validato e adottato formalmente per tutta la Provincia di Maputo nell’ambito del progetto affidato AID10862, e la formazione dei tecnici preposti alla raccolta. Le altre controparti istituzionali – Governo dei distretti di intervento, con i Servizi Distrettuali per le Attività Economiche (SDAE), Servizi distrettuali per Pianificazione e Infrastrutture (SDPI), Servizi Distrettuali per Istruzione, Giovani e Tecnologia (SDEJT) sono pienamente coinvolti nella definizione, esecuzione, visibilità e monitoraggio dell’iniziativa, attraverso Memorandum di collaborazione. Questa attività sottende alla logica di progetto secondo la quale disponibilità di dati agricoli di alta qualità e tempestivi è fondamentale per le istituzioni a tutti i livelli, e per i partner, al fine di prendere decisioni valide per orientare le strategie di sviluppo agricolo e rurale, e contribuire alla riduzione della povertà e dell’insicurezza alimentare. leggi tutto chiudi
Anno Impegnati Utilizzati
2022 € 1.789.165 € 1.073.499

Finanziatore

Tipo Nome Channel code
Governo AICS - Italian Agency for Cooperation and Development 11000

Channel reported

Tipo Nome Channel code
ONG Nazionali HELP CODE ITALIA ONLUS 22000

Dati del progetto

  • IATI IdentifierXM-DAC-6-4-012590-02-4
  • CRS Activity identifier2022000263
  • AID012590/02/4
  • Inizio previsto 15/06/2022
  • Fine prevista 14/06/2025
  • Inizio effettivo 20/07/2022
  • Fine effettiva -
  • Canale di intervento Bilateral
  • Stato In corso
  • Tied status Legato

Settori

  • 11330 - Formazione professionale 12.0%
  • 31140 - Risorse idriche per l'agricoltura 40.0%
  • 31150 - Contributi all'agricoltura 14.0%
  • 31161 - Produzioni agricole alimentari 27.0%
  • 31194 - Cooperative agricole 7.0%

Policy marker

  • Uguaglianza di Genere Non pertinente
  • Disaster Risk Reduction (DRR) Non pertinente
  • Disability Non pertinente
  • Nutrition Non pertinente
  • Aiuto all’Ambiente Obiettivo significativo
  • Sviluppo partecipativo e buon governo Obiettivo significativo
  • Sviluppo del Commercio Obiettivo significativo
  • Biodiversità Non pertinente
  • Cambiamenti Climatici Mitigazione Obiettivo significativo
  • Cambiamenti Climatici Adattamento Obiettivo significativo
  • Desertificazione Non pertinente
  • Salute Materno - Infantile Non pertinente

SDGs

  • 2.1 - By 2030, end hunger and ensure access by all people, in particular the poor and people in vulnerable situations, including infants, to safe, nutritious and sufficient food all year round
  • 2.3 - By 2030, double the agricultural productivity and incomes of small-scale food producers, in particular women, indigenous peoples, family farmers, pastoralists and fishers, including through secure and equal access to land, other productive resources and inputs, knowledge, financial services, markets and opportunities for value addition and non-farm employment
  • 2.4 - By 2030, ensure sustainable food production systems and implement resilient agricultural practices that increase productivity and production, that help maintain ecosystems, that strengthen capacity for adaptation to climate change, extreme weather, drought, flooding and other disasters and that progressively improve land and soil quality
-
-
-