Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci

The Bright Sight: prevenzione delle Malattie Tropicali Neglette (NTD) e cura della Vista per le persone con disabilità e più vulnerabili

Sud Sudan

Stato

Implementazione

Tipologia di aiuto

Interventi sul progetto

Sud Sudan


Luogo

-

€ 2.558.703
Impegnati
€ 1.535.221
Utilizzati

Descrizione

Il progetto ha come finalità il miglioramento dell’accesso a servizi di prevenzione delle Malattie Tropicali Neglette (NTDs) e di cura della Vista negli Stati Central Equatoria, Eastern Equatoria e Lakes, in Sud Sudan in 3 anni, in linea con il target 3.3 e 3.8 dell’Obiettivo di Sviluppo Sostenibile n.3. La proposta si rivolge in particolar modo alle categorie più vulnerabili della popolazione, quali persone con disabilità, donne e bambini, ed è stata definita direttamente con i Ministeri statali della Salute, controparti di progetto, grazie alla pluriennale partnership di CBM Italia, CUAMM e CORDAID e presenza sul territorio. Queste premesse garantiscono il pieno endorsement della proposta da parte delle autorità governative, l’allineamento alle priorità tematiche e geografiche del Paese e risposta ai bisogni della zona di intervento. In tema NTDs, nonostante l’integrazione delle politiche di prevenzione delle Malattie Tropicali Neglette (NTDs) nei servizi di salute primaria, i bisogni rilevati in Sud Sudan sono allarmanti: il WHO classifica il Sud Sudan al 41° posto, su 49 paesi africani per copertura di servizi sanitari di contrasto alle NTDs. Per le 5 principali e più comuni NTDs in Sud Sudan (oncocercosi e tracoma, filariasi linfatica, vermi intestinali e schistosomiasi) la prevenzione è di primaria importanza: il 90% delle NTDs può essere infatti trattato con screening e farmaci di base. Nel Paese queste patologie infettive colpiscono le persone più povere e vulnerabili che vivono in contesti di grande povertà e nelle zone più remote dove la disponibilità di servizi sanitari, risorse igieniche (acqua pulita, servizi igienici) è inadeguata. Le NTDs possono aumentare l’impatto di altre malattie (malaria, tubercolosi) e se non identificate per tempo portano a disabilità permanenti e cecità. Oltre alle NTDs, le altre malattie visive (come cataratta, glaucoma) sono le principali cause di disabilità tra la popolazione (23,5%). L’80% dei casi è prevenibile ma se non curate le patologie più gravi portano a cecità e disabilità, il target più colpito sono le persone più vulnerabili. I bisogni riscontrati nel contesto sud sudanese grazie al need assessment effettuato sul territorio, hanno evidenziato 3 principali problematiche legate all’alta prevalenza di NTDs e malattie visive che portano a disabilità e cecità: a) forte carenza di prevenzione ed educazione sanitaria; b) grave carenza di servizi sanitari di base e oculistici; c) totale assenza di servizi specialistici rivolti alle categorie più vulnerabili. Inoltre, la pandemia COVID-19 ha avuto un forte impatto negativo sul sistema sanitario nazionale sulle problematiche evidenziate, in particolare sulle categorie più fragili. Nei 3 anni di implementazione previsti dalla proposta, il Soggetto Proponente CBM Italia, in collaborazione con CUAMM e CORDAID e i Ministeri della Salute statali, controparti del progetto, intendono potenziare il sistema sanitario sud sudanese, lavorando su 3 pilastri strategici: • l’educazione sanitaria e il rafforzamento di pratiche di prevenzione inclusive e contrasto alle NTDs nelle comunità, attraverso formazione, sensibilizzazione e interventi di monitoraggio funzionali anche al contenimento della pandemia COVID-19. • il rafforzamento dei servizi sanitari di prossimità con il decentramento e diffusione capillare sul territorio di servizi oculistici e di prevenzione inclusivi e accessibili. L’intervento è in continuità con il potenziamento del sistema sanitario governativo iniziato da CBM Italia negli anni precedenti e proseguito con CUAMM e CORDAID nel progetto co-finanziato AICS (AID11448), la presente proposta vuole migliorare la qualità dei servizi già presenti e estenderli a nuove aree del Paese. leggi tutto chiudi
Anno Impegnati Utilizzati
2022 € 2.558.703 € 1.535.221

Finanziatore

Tipo Nome Channel code
Governo AICS - Italian Agency for Cooperation and Development 22000

Esecutore

Tipo Nome Channel code
ONG Nazionali CBM ITALIA ONLUS 22000

Dati del progetto

  • IATI IDXM-DAC-6-4-012590-01-6
  • Data inizio prevista 15/06/2022
  • Data di completamento -
  • Tipo di finanziamento Standard grant
  • Flow type ODA
  • Bi/Multilaterale Bilaterale
  • Stato Implementazione
  • Legato/Slegato Legato

Settori

  • 12191 - Servizi medici 43%
  • 12230 - Infrastrutture per la salute di base 34%
  • 12261 - Educazione alla salute 23%

Policy marker

  • Uguaglianza di Genere Obiettivo significativo
  • Disaster Risk Reduction (DRR) Non pertinente
  • Disability Obiettivo principale
  • Nutrition Non pertinente
  • Aiuto all’Ambiente Non pertinente
  • Sviluppo partecipativo e buon governo Obiettivo significativo
  • Sviluppo del Commercio Non pertinente
  • Biodiversità Non pertinente
  • Cambiamenti Climatici Mitigazione Non pertinente
  • Cambiamenti Climatici Adattamento Non pertinente
  • Desertificazione Non pertinente
  • Salute Materno - Infantile Obiettivo significativo

Obiettivi

  • 3.3 - By 2030, end the epidemics of AIDS, tuberculosis, malaria and neglected tropical diseases and combat hepatitis, water-borne diseases and other communicable diseases
  • 3.8 - Achieve universal health coverage, including financial risk protection, access to quality essential health-care services and access to safe, effective, quality and affordable essential medicines and vaccines for all
-
-
-