Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci

Integrated approach to the wastes management in Bolivia: development of new technologies to foster circular economy in the municipality of La Paz.

Bolivia

Stato

Verifiche post completamento

Tipologia di aiuto

Interventi sul progetto

Bolivia


Luogo

-

€ 56.500
Impegnati
€ 56.500
Utilizzati

Descrizione

L'iniziativa è volta all'introduzione di modelli di gestione e di tecnologie appropriate per migliorare la gestione dei rifiuti in Bolivia, facendo fede ai principi dell'Economia Circolare, secondo cui i beni di oggi sono le risorse di domani. L'intervento si focalizza nella città di La Paz, area in cui le condizioni politiche ed amministrative consentono l'implementazione di modelli di gestione integrati, spinta dalla necessità di migliorare l'ambiente, contaminato da reflui non trattati, da discariche e dalla combustione dei rifiuti a cielo aperto. Il Governo Municipale Autonomo di La Paz (GMALP) sta cominciando a muoversi nell'implementazione di nuove metodologie di gestione appropriata dei rifiuti, applicando piani pilota di raccolta differenziata, sensibilizzando la popolazione ai problemi ambientali e sperimentando nuove tecnologie per il riciclaggio del rifiuto. Il progetto gli fornirà appoggio, supportandolo a livello tecnico/scientifico, con l'introduzione di nuovi sistemi di trattamento, con la sensibilizzazione della popolazione e l'implementazione di campagne di divulgazione. Inoltre, l'attività sarà realizzata in cooperazione con due università, una locale e una internazionale, le quali hanno la funzione di verificare e consolidare il funzionamento dei nuovi sistemi introdotti e di appoggiare la diffusione scientifica delle nuove tecnologie implementate. Gli obiettivi del progetto riguardano il miglioramento del sistema di raccolta differenziata di carta, plastica, vetro e metallo realizzato nella municipalità, l'introduzione di nuove tecnologie per lo sfruttamento energetico dei rifiuti non riciclabili a causa della mancanza del mercato e di industrie dedicate, (quali plastiche, rifiuti tessili, legno e cartone), e l'implementazione di nuovi modelli di gestione dei rifiuti speciali e pericolosi, con particolare attenzione ai rifiuti da costruzione e demolizione. leggi tutto chiudi
Anno Impegnati Utilizzati
2021 € 56.500 € 56.500

Finanziatore

Tipo Nome Channel code
Governo AICS - Italian Agency for Cooperation and Development 22000

Esecutore

Tipo Nome Channel code
ONG Nazionali COOPI COOPERAZIONE INTERNAZIONALE ONG/ON 22000

Dati del progetto

  • IATI IDXM-DAC-6-4-012127-16-3
  • CRS Activity identifier2019000288
  • Data inizio prevista 01/09/2019
  • Data di completamento -
  • Tipo di finanziamento Standard grant
  • Flow type ODA
  • Bi/Multilaterale Bilaterale
  • Stato Verifiche post completamento
  • Legato/Slegato Slegato

Settori

  • 14050 - Gestione e smaltimento dei rifiuti 60%
  • 41010 - Politica ambientale e gestione amministrativa 20%
  • 43082 - Ricerca/istituzioni scientifiche 20%

Policy marker

  • Uguaglianza di Genere Obiettivo significativo
  • Disability Non pertinente
  • Aiuto all’Ambiente Obiettivo principale
  • Sviluppo partecipativo e buon governo Obiettivo significativo
  • Biodiversità Non pertinente
  • Cambiamenti Climatici Mitigazione Obiettivo significativo
  • Cambiamenti Climatici Adattamento Obiettivo significativo
  • Desertificazione Non pertinente
  • Salute Materno - Infantile Non pertinente

Obiettivi

  • 11.6 - By 2030, reduce the adverse per capita environmental impact of cities, including by paying special attention to air quality and municipal and other waste management
  • 12.5 - By 2030, substantially reduce waste generation through prevention, reduction, recycling and reuse
  • 12.a - Support developing countries to strengthen their scientific and technological capacity to move towards more sustainable patterns of consumption and production
  • 17.7 - Promote the development, transfer, dissemination and diffusion of environmentally sound technologies to developing countries on favourable terms, including on concessional and preferential terms, as mutually agreed
-
-
-