Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci

Mitigazione del rischio causato dagli esplosivi: facilitare i rientri degli sfollati nelle aree riconquistate

Iraq

Stato

Implementazione

Tipologia di aiuto

Interventi sul progetto

Iraq


Luogo

-

€ 700.000
Impegnati
€ 700.000
Utilizzati

Descrizione

La presenza di pericoli esplosivi (Explosive Hazards -EH ), in particolare di ordigni esplosivi improvvisati (Improvised Explosive Device - IED), nelle aree liberate dall'occupazione del Daesh, costituisce un ostacolo agli interventi di risposta alla crisi umanitaria, volti a ristabilire condizioni accettabili di sicurezza e favorire processi di stabilizzazione e sviluppo. . La presenza di EH infatti, sta rallentando la ricostruzione nelle aree liberate, compresa la ricostruzione di infrastrutture che ricoprono una funzione critica nei centri urbani, dissuadendo molti degli sfollati dall'intraprendere la via del rientro. Cio vale in particolare per le persone provenienti dalle aree che sono state interessate da un'azione militare particolarmente intensa o prolungata, come il distretto del Sinjar (Governatorato di Ninive). La presente iniziativa adotta un approccio strategico e comprensivo alle operazioni di sminamento, che si articola su tre direttrici: (i) individuazione e disarmo di EH in aree precedentemente occupate da Daesh (EHD ); (ii) educazione al rischio (RE ) sui pericoli che derivano dalla presenza di esplosivi a beneficio delle popolazioni a rischio e (iii) potenziamento delle capacità delle autorità locali e nazionali di gestire, regolare e coordinare una risposta coerente alla presenza di un numero cosi ingente di ordigni inesplosi sul territorio (CE ). UNMAS Iraq coordinerà le sue attività di individuazione e disarmo di EH e le operazioni di educazione al rischio con il Governo iracheno (GoI) e con le Agenzie delle Nazioni Unite. A livello strategico, UNMAS Iraq continuerà a lavorare direttamente con le autorità nazionali competenti per lo sminamento, al fine di aiutarle a migliorare sistemi e processi in direzione di una maggiore efficacia e sostenibilità della loro azione e continuerà a coordinare le attività di sminamento umanitario nell'ambito della "Mine Action Area of Responsibility" (AOR) leggi tutto chiudi

Finanziatore

Tipo Nome
Governo AICS - Italian Agency for Cooperation and Development

Esecutore

Tipo Nome
Multilaterale UNMAS - United Nations Mine Action Service
Anno Impegnati Utilizzati
2019 € 700.000 € 700.000

Dati del progetto

  • IATI IDXM-DAC-6-4-011943-01-3
  • Data inizio prevista 30/10/2019
  • Data di completamento 29/10/2020
  • Settore Removal of land mines and explosive remnants of war
  • Tipo di finanziamento Dono esclusi interventi sul debito
  • Flow type ODA
  • Bi/Multilaterale Bilaterale
  • Stato Implementazione

Policy marker

  • Uguaglianza di Genere Obiettivo significativo
  • Aiuto all’Ambiente Non pertinente
  • Sviluppo partecipativo e buon governo Obiettivo principale
  • Sviluppo del Commercio Non pertinente
  • Biodiversità Non pertinente
  • Cambiamenti Climatici Mitigazione Non pertinente
  • Cambiamenti Climatici Adattamento Non pertinente
  • Desertificazione Non pertinente
  • Salute Materno - Infantile Non pertinente
-
-
-