Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci

Nourishing the future.

Tanzania

Stato

Completato

Tipologia di aiuto

Interventi sul progetto

Tanzania


Luogo

-

€ 1.612.560
Impegnati
€ 1.612.560
Utilizzati

Descrizione

Nutrendo il futuro è un'iniziativa integrata di lotta alla malnutrizione che combina interventi in ambito agricolo, sanitario e nutrizionale, con l'obiettivo di migliorare lo stato di salute e nutrizionale delle comunità residenti nelle regioni di Iringa e Njombe (Tanzania), in particolare quello di mamme e bambini U5. Si propone di intervenire in 60 villaggi situati nei Distretti di Iringa, Kilolo, Mufindi e Njombe, dove la malnutrizione cronica tra i bambini U5 raggiunge tassi d'incidenza tra i più alti del Paese. I partner hanno identificato come principali determinati dello stato di salute e nutrizionale dei beneficiari: i) la scarsa diversificazione della dieta di mamme e bambini U5 e ii) la limitata copertura e scarsa qualità dei servizi sanitari e nutrizionali. In risposta a queste problematiche si propone un intervento integrato che si sviluppa intorno a 4 componenti: 1. Agricola: Al fine di vedere aumentata disponibilità, varietà ed accessibilità degli alimenti a disposizione delle comunità target (R1.1) si propone di intervenire su produttività agricola, riduzione delle perdite post-raccolto, diversificazione delle produzioni familiari e incremento della redditività delle attività agricole. 2. Buone pratiche: Per favorire l'adozione di buone pratiche igienico-sanitarie, nutrizionali e di nurturing care, specialmente tra mamme e caregiver (R1.2) si propongono interventi di sensibilizzazione comunitaria di tipo partecipativo, il rafforzamento delle attività di screening dei soggetti più a rischio da parte dei Community Health Workers e il supporto ad attività ECD nei villaggi. 3. Sanitaria: Per migliorare copertura e qualità dei servizi sanitari di salute materno-infantile e nutrizionali (R2.1) e ridurre nei distretti target stunting e morbilità tra bambini U5 e mamme, si prevedono interventi di supervisione e formazione del personale sanitario; la fornitura di materiali, equipaggiamento e supplementi nutrizionali alle unità sanitarie e l'introduzione al loro interno di servizi ECD. 4. Coordinamento multisettoriale: Per rafforzare le capacità delle autorità locali di pianificare, coordinare e monitorare interventi integrati di lotta alla malnutrizione (R2.2), si propongono interventi di capacity building sulla raccolta e analisi dei dati e sul budgeting; e il supporto ad una serie di tavoli di coordinament leggi tutto chiudi
Anno Impegnati Utilizzati
2022 € 0 € 415.745
2021 € 0 € 549.640
2019 € 1.612.560 € 647.175

Finanziatore

Tipo Nome Channel code
Governo AICS - Italian Agency for Cooperation and Development 22000

Esecutore

Tipo Nome Channel code
ONG Nazionali CEFA - COMITATO EUROPEO PER LA FORMAZIONE E L'AGRICOLTURA ONG 22000

Dati del progetto

  • IATI IDXM-DAC-6-4-011900-01-1
  • CRS Activity identifier2019000280
  • Data inizio prevista 01/09/2019
  • Data di completamento -
  • Tipo di finanziamento Standard grant
  • Flow type ODA
  • Bi/Multilaterale Bilaterale
  • Stato Completato
  • Legato/Slegato Slegato

Settori

  • 12220 - Cura della salute di base 10%
  • 12240 - Nutrizione di base 40%
  • 12261 - Educazione alla salute 25%
  • 31161 - Produzioni agricole alimentari 25%

Policy marker

  • Uguaglianza di Genere Obiettivo significativo
  • Disaster Risk Reduction (DRR) Non pertinente
  • Disability Non pertinente
  • Nutrition Obiettivo principale
  • Aiuto all’Ambiente Non pertinente
  • Sviluppo partecipativo e buon governo Obiettivo significativo
  • Sviluppo del Commercio Non pertinente
  • Biodiversità Non pertinente
  • Cambiamenti Climatici Mitigazione Non pertinente
  • Cambiamenti Climatici Adattamento Non pertinente
  • Desertificazione Non pertinente
  • Salute Materno - Infantile Obiettivo significativo

Obiettivi

  • 10.1 - By 2030, progressively achieve and sustain income growth of the bottom 40 per cent of the population at a rate higher than the national average
  • 1.1 - By 2030, eradicate extreme poverty for all people everywhere, currently measured as people living on less than $1.25 a day
  • 1.2 - By 2030, reduce at least by half the proportion of men, women and children of all ages living in poverty in all its dimensions according to national definitions
  • 2.1 - By 2030, end hunger and ensure access by all people, in particular the poor and people in vulnerable situations, including infants, to safe, nutritious and sufficient food all year round
  • 2.2 - By 2030, end all forms of malnutrition, including achieving, by 2025, the internationally agreed targets on stunting and wasting in children under 5 years of age, and address the nutritional needs of adolescent girls, pregnant and lactating women and older persons
-
-
-