Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci

Renaissance - Percorsi per il reinserimento sociale di persone con disagio psichico in Burkina Faso

Burkina Faso

Stato

Implementazione

Tipologia di aiuto

Interventi sul progetto

Burkina Faso


Luogo

-

€ 846.810
Impegnati
€ 509.767
Utilizzati

Descrizione

Il presente progetto intende sviluppare il modello di presa in carico di persone con disagio psichico promosso dalla controparte locale Centre Notre Dame de l'Espérance. accoglienza, trattamento e possibilità di intraprendere percorsi per il reinserimento sociale a persone con disagio psichico abbandonate e vaganti. Le attività previste ambiscono a rafforzare le sinergie tra tale realtà e i servizi preposti (Ospedale Universitario di Bobo, CSPS afferenti la Direzione Sanitaria regionale) e la capacità di resilienza comunitaria, per la progressiva governance istituzionale e sociale del fenomeno. A tal fine prevede di supportare le attività di presa in carico e reintegrazione sociale promosse dalla controparte locale con attenzione all'approccio di genere e all'empowerment del target, assegnando ruolo strategico alla formazione di personale specializzato con la supervisione metodologica del partner Asuits per il riferimento a standard validi a livello internazionale e prevedendo l'attivazione di borse di studio e tirocini in collaborazione con l'Ospedale di Bobo. La strategia progettuale contribuirà nel contempo a rafforzare le sinergie tra servizi per la responsabilizzazione istituzionale della problematica nella sua complessità, attraverso processi che coinvolgano la realtà del carcere (la MAC di Bobo, ove i vagabondi vengono reclusi in condizioni disumane) e favoriscano politiche che si rivelino coerenti con l'analisi puntuale del fenomeno e raccomandazioni sistematizzate nel corso dell'iniziativa: si prevede infatti l'elaborazione di un documento descrittivo e politico da sottoporre ai decisori che formuli raccomandazioni sulla base degli esiti di un'indagine coordinata dal partner Ong PMMlal in ambito carcerario e la ricerca dati socio-culturali relativi al fenomeno operata in collaborazione col partner Università di Trieste, nonché con il coinvolgimento di stakeholder rilevanti a livello locale. Parallelamente verrà promossa un'azione di sensibilizzazione ancorata all'human rights based approach per la diffusione di una cultura rinnovata in seno alle comunità locali finalizzata al contrasto di pratiche tradizionali stigmatizzanti ed escludenti e al rafforzamento di capacità di resilienza endogene per la prevenzione e la promozione della salute mentale leggi tutto chiudi

Finanziatore

Tipo Nome
Governo AICS - Italian Agency for Cooperation and Development

Esecutore

Tipo Nome
ONG Nazionali CENTRO VOLONTARI COOPERAZIONE ALLO SVILUPPO
Anno Impegnati Utilizzati
2019 € 846.810 € 509.767

Dati del progetto

  • IATI IDXM-DAC-6-4-011875-01-0
  • Data inizio prevista 01/09/2019
  • Data di completamento 22/07/2019
  • Settore Medical services
  • Tipo di finanziamento Dono esclusi interventi sul debito
  • Flow type ODA
  • Bi/Multilaterale Bilaterale
  • Stato Implementazione

Policy marker

  • Uguaglianza di Genere Obiettivo significativo
  • Aiuto all’Ambiente Non pertinente
  • Sviluppo partecipativo e buon governo Obiettivo principale
  • Biodiversità Non pertinente
  • Cambiamenti Climatici Mitigazione Non pertinente
  • Cambiamenti Climatici Adattamento Non pertinente
  • Desertificazione Non pertinente
  • Salute Materno - Infantile Non pertinente
-
-
-