Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci

Per una vita indipendente: organizzazione di un percorso di formazione professionale per l'inclusione lavorativa delle persone con disabilità in Tun

Tunisia

Stato

Implementazione

Tipologia di aiuto

Interventi sul progetto

Tunisia


Luogo

-

€ 1.757.413
Impegnati
€ 1.054.448
Utilizzati

Descrizione

L’istruzione di qualità, equa ed inclusiva è strumento imprescindibile di inclusione sociale delle fasce vulnerabili della popolazione, come descritto nel Documento Triennale di Programmazione e di Indirizzo (2019-2021) dell’AICS. L’iniziativa proposta, di durata triennale, intende contribuire ad assicurare un’istruzione di qualità, equa e inclusiva, per le persone con disabilità in Tunisia (Obiettivo Generale/Impatto a lungo termine, in linea con l’OSS 4 / Target 4.5). L’obiettivo Specifico (in linea con l’OSS 4.4 / Target 4.4.) intende migliorare le competenze tecniche e professionali dei giovani e adulti con disabilità nei Governatorati di Le Kef, Kasserine e Medenine in modo da facilitare il loro inserimento nell’impiego e nell’imprenditoria. L’idea del presente progetto nasce proprio dal confronto costante avvenuto tra gli esperti AIFO ed i rappresentanti dei diversi ministeri tunisini, in particolar il Ministero degli Affari Sociali/Comitato Generale per la Promozione Sociale (MAS/CGPS, partner locale del progetto) oltre che della società civile. Il personale AIFO è stato invitato a partecipare, come consulente tecnico, alle riunioni tra i funzionari ministeriali preposti ed i loro partner locali. Grazie alla partecipazione a questi incontri è stato possibile avere un quadro generale della situazione, sia a livello di priorità per il Governo che a livello di necessità/bisogni, garantendo in tal modo la sostenibilità futura del progetto. Oltre all’approccio ed al punto di vista più istituzionale, la presente proposta sarà arricchita dall’esperienza di COPE e ARCO/PIN (Partner italiani) che garantiranno il sostegno tecnico e operativo necessari. I bisogni identificati durante l’assessment riportano ad una medesima causa: il limitato accesso delle PcD alle opportunità formative esistenti, determinato a sua volta dalla scarsa accessibilità di queste ultime. Nonostante imprenditori e OSC abbiano evidenziato la conoscenza delle norme che incentivano la contrattazione di PcD, questi ritengono che la formazione delle PcD è insufficiente a permetterne l’inclusione nel mondo del lavoro. I beneficiari diretti dell’azione, saranno: i formatori e utenti dei corsi tecnici professionali esistenti nel Paese; i Rappresentanti del Ministero del Lavoro; i giovani e adulti con disabilità che parteciperanno a corsi di formazione professionale; i Rappresentanti dell’imprenditoria locale; Rappresentanti delle Organizzazioni della Società Civile (OSC) e delle Organizzazioni delle persone con Disabilità locali (OPD); i fruitori delle campagne di informazione previste. I beneficiari indiretti saranno i familiari delle persone con disabilità che hanno partecipato ai percorsi tecnici e professionali, i datori di lavoro che potranno contare su mano d’opera qualificata. In futuro, ne beneficeranno tutte le persone con disabilità e la società tunisina nel suo complesso che potrà finalmente fare tesoro delle capacità di una fetta importante della sua popolazione il cui potenziale attualmente non può esprimersi a causa di barriere nel sistema formativo. Presupposto indispensabile per il raggiungimento dell’obiettivo specifico, contribuendo al impatto a lungo termine, è garantire l’offerta di un’educazione professionale di qualità, creando curricula adeguati e pensati per essere accessibili a tutti e riconosciuti istituzionalmente. A tal fine si prevede di raggiungere i seguenti risultati attesi (2): le agenzie tunisine per la Promozione Industriale e per la Formazione Professionale, riconoscono i curricula formativi accessibili ed inclusivi adatti alle esigenze delle persone con disabilità (Risultato in linea con l’OSS 4 / Target 4.5); I giovani e gli adulti con disabilità hanno ricevuto una formazione tecnica, che include uno stage professionalizzante, riconosciuta dall’Agenzia Tunisina per la Formazione Professionale (Risultato in linea con l’OSS 4 / Target 4.4). leggi tutto chiudi
Anno Impegnati Utilizzati
2022 € 1.757.413 € 1.054.448

Finanziatore

Tipo Nome Channel code
Governo AICS - Italian Agency for Cooperation and Development 22000

Esecutore

Tipo Nome Channel code
ONG Nazionali ASSOCIAZIONE ITALIANA AMICI DI RAOUL FOLLEREAU ONG/ON 22000

Dati del progetto

  • IATI IDXM-DAC-6-4-012590-01-3
  • Data inizio prevista 15/06/2022
  • Data di completamento -
  • Tipo di finanziamento Standard grant
  • Flow type ODA
  • Bi/Multilaterale Bilaterale
  • Stato Implementazione
  • Legato/Slegato Legato

Settori

  • 11110 - Politiche per l'educazione e la gestione amministrativa 50%
  • 11330 - Formazione professionale 50%

Policy marker

  • Uguaglianza di Genere Obiettivo significativo
  • Disaster Risk Reduction (DRR) Non pertinente
  • Disability Obiettivo principale
  • Nutrition Non pertinente
  • Aiuto all’Ambiente Non pertinente
  • Sviluppo partecipativo e buon governo Obiettivo principale
  • Sviluppo del Commercio Non pertinente
  • Biodiversità Non pertinente
  • Cambiamenti Climatici Mitigazione Non pertinente
  • Cambiamenti Climatici Adattamento Non pertinente
  • Desertificazione Non pertinente
  • Salute Materno - Infantile Non pertinente

Obiettivi

  • 4.4 - By 2030, substantially increase the number of youth and adults who have relevant skills, including technical and vocational skills, for employment, decent jobs and entrepreneurship
  • 4.5 - By 2030, eliminate gender disparities in education and ensure equal access to all levels of education and vocational training for the vulnerable, including persons with disabilities, indigenous peoples and children in vulnerable situations
-
-
-